Archive for febbraio, 2011

È un «mostrificio» costosissimo

Chi e quanto sostiene la Fondazione Palazzo Strozzi? Ieri mattina, alla presentazione dell’anticipazione sul «Report» del 2010, sono stati forniti dei dati non proprio precisissimi. In attesa di conoscere a quanto ammontano totalmente i ricavi del 2010, è bene ribadire che i tre soci fondatori pubblici (Comune, Provincia e Camera di Commercio) hanno versato ciascuno 800mila euro, per un totale di 2,4 milioni di euro. (continua…)

Fondazione Palazzo Strozzi: valzer di alchimie numeriche

Chi ha frequentato (o lo fa adesso) la scuola superiore, sa bene che con la matematica, a volte, ci si può divertire, arrivando perfino a dimostrare che 1 è uguale a 0. La metafora calza a pennello per la Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze il cui direttore generale, James Bradburne, ieri si è sperticato nel dimostrare che l’impatto economico della suddetta fondazione nel 2010 sulla città è stato pari a 25 milioni di euro, ovvero +50% rispetto al 2009. (continua…)

La beffa è servita: a Roma l’Archivio Zeffirelli

Adesso il Comune può solo recitare il mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa. Ieri il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha annunciato la nascita della Fondazione Franco Zeffirelli nell’ex Arsenale Pontificio, nell’area di Porta Portese a Roma. È quindi sfumato, definitivamente, il sogno di portare a Firenze l’immenso archivio del regista, dopo che lui stesso lo aveva desiderato. (continua…)

Amarcord in salsa cubista: Picasso venne 2 volte a Firenze

Ecco una notizia un po’ ruffiana, tirata fuori «ad arte» dalla direzione generale della Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze per cominciare a tirare la volata alla presentazione della prossima mostra dal titolo «Picasso, Miró, Dalí. Giovani e arrabbiati: la nascita della modernità». (continua…)

Riccardo Galli direttore comunicazione dell’Ente Carifi

Tra un mese Riccardo Galli, caporedattore della sede di Firenze, diverrà il responsabile della comunicazione dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Per lui si tratta del secondo incarico – in poche settimane – assunto al di fuori dell’agenzia di informazione: all’inizio di dicembre 2010, infatti, Galli era stato nominato consigliere di amministrazione dell’Opera di Santa Maria del Fiore di Firenze. (continua…)

Acidini: «Il Crocifisso ligneo presto esposto al Bargello»

A 24 ore dal nuovo attacco di Repubblica Firenze alla Soprintendenza per il Polo Museale fiorentino circa la collocazione definitiva del Crocifisso ligneo attribuito a Michelangelo (acquistato dallo Stato nel dicembre 2008 per 3,2 milioni di euro), abbiamo intervistato la soprintendente Cristina Acidini chiedendole di puntualizzare la situazione. (continua…)

Tricolore sul tetto: Renzi «piega» la tradizione

Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, ormai non ha più remore e arriva perfino a riscrivere le tradizioni. Una di queste, da tempo immemore, prevede la collocazione del tricolore sul punto più alto (e quindi più visibile) di un edificio in costruzione, non appena è completato il tetto. Un mese fa, quando facemmo un sopralluogo nel cantiere delle Cascine dove sta nascendo il nuovo Parco della Musica, ci fu detto da responsabili dei lavori che prima della fine di marzo non sarebbe stato possibile collocare il tricolore perché solo allora, probabilmente, sarebbe stato ultimato il tetto. (continua…)

Polo Museale: i custodi «scappano» e le sale… aumentano

Nel Polo Museale fiorentino potrebbe presto suonare il campanello d’allarme della carenza di personale di servizio nelle sale dei principali musei statali. Un’eventualità che potrebbe portare a un deja vu del quale, francamente, vorremmo fare a meno. Come ha più volte fatto presente il sindacato Confsal-Unsa, attraverso il coordinatore regionale Learco Nencetti, da mesi stiamo assistendo a un vero e proprio «esodo di custodi dagli Uffizi verso i posti caldi in ufficio». (continua…)

Mibac: sito non aggiornato e mancati introiti

Il sito web di un ministero – e ancor di più se si tratta di quello per i beni e le attività culturali – uno se lo aspetta aggiornato in ogni sua parte. Anche perché è evidente che qualcuno interviene sulle pagine web quasi quotidianamente. Ma non è così. Ci sono pagine fondamentali che non vengono toccate da mesi. (continua…)

Card musei: Renzi «dimentica» l’esordio

Chissà che cosa sta aspettando, il sindaco di Firenze Matteo Renzi, per premere il bottone dello start. Cioè di dare il via all’operazione «Card musei » (o «Firenze card»), ovvero il biglietto integrato conseguente alla realizzazione di una carta turistica-museale fiorentina. Forse è troppo impegnato a saltare sui treni degli anniversari (vedasi la festa del 17 marzo), a presentare il suo libro e a cercare di farsi dare una bella montagna di soldi (da amministrare autonomamente) in vista dei mondiali di ciclismo del 2013. (continua…)