Archive for marzo, 2011

Mostra «fiorentina» per il 150˚dell’Unità

La più intrigante tra le mostre romane dedicate ai 150 anni dell’Unità d’Italia è frutto della creatività fiorentina. Afferisce infatti al Dipartimento di Studi storici e geografici dell’Università degli Studi di Firenze (Via San Gallo 10) la professoressa Margherita Azzari curatrice dell’esposizione fotografica dal titolo «Italia in movimento: direttrici e paesaggi dall’Unità d’Italia ad oggi», nell’ambito della più ampia iniziativa di interesse nazionale Regioni e Testimonianze d’Italia, promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. (continua…)

Fondazioni culturali, assistenzialismo pubblico da razionalizzare

Chi detiene le sorti della cultura a Firenze non ama sentir pronunciare una parola: assistenzialismo. La aborrisce. Sia in senso attivo (cioè non vuol fare assistenzialismo verso terzi), sia passivo (non vuol ricevere contributi in maniera assistenzialistica, salvo poi fare il diavolo a quattro se qualcuno si azzarda a far arrivare a destinazione un euro in meno del previsto). (continua…)

Giunta (Maggio): «Colombo disse: “È abbandono del posto di lavoro”»

«La sovrintendente non è stata all’altezza in Giappone. Tutti volevano andare a casa e lei all’inizio ha detto che chi voleva era libero di andarsene. Poi, quando qualcuno le ha chiesto che cosa comportasse quell’azione, lei ha detto candidamente “è abbandono del posto di lavoro”. Santo Giunta, violino di fila dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, tra 24 ore se ne va in pensione. (continua…)

Palazzo Strozzi… ma quanto mi costi?

In attesa di conoscere i dati del Report 2010 sull’andamento della Fondazione Palazzo Strozzi – che non arriverà prima del 15-20 aprile prossimi – è giusto riflettere sui ricavi e, soprattutto sui costi, dell’ente presieduto da Lorenzo Bini Smaghi. Come si legge sui precedenti Report, la fondazione ha ricavato 7,25 milioni di euro nel 2007, 7,1 milioni nel 2008 e 7,125 milioni nel 2009. (continua…)

«Legge speciale? Serve una motivazione forte»

Al Collegio Romano, sede del Ministero per i beni e le attività culturali, si respira un’altra aria. L’arrivo del nuovo ministro, Giancarlo Galan, oltre ad aprire un capitolo nuovo nella guida del dicastero preposto alla tutela conservazione e valorizzazione del nostro patrimonio culturale, segna una svolta anche nei rapporti con la stampa che, come dimostra questa intervista, può trovare un indirizzo cui spedire le domande. (continua…)

Musica: Firenze condannata alla mediocrità

Una tristezza. Un’assoluta tristezza. L’Estate fiorentina che va delineandosi sarà con tutta probabilità la più triste degli ultimi anni, sicuramente la più vuota della gestione Renzi. E questo accadrà principalmente per due motivi. Il primo è legato allo «storico» rapporto che Palazzo Vecchio ha con il cartellone degli eventi estivi. (continua…)

L’«affondazione» del Maggio Musicale

C’è una sorta di pudore, inspiegabile, dei lavoratori del Maggio Musicale riguardante la situazione economica della Fondazione. I problemi legati alla sfortunata tournée in Giappone, le contaminazioni delle masse artistiche e i risvolti legali che avrà questa vicenda sono una cosa, i debiti di via Solferino (con tutte le implicazioni che questo comporta, come i prossimi stipendi dei lavoratori) sono un’altra. (continua…)

«I conti del Maggio? Li salveremo solo risolvendo i problemi interni»

Alla fine del suo intervento in Consiglio Comunale, il sindaco Matteo Renzi – presidente della Fondazione Maggio Musicale Fiorentino -ha dato ragione al Giornale della Toscana ammettendo la drammaticità della situazione finanziaria della fondazione. Meno di una settimana fa avevamo rivelato che già lo scorso dicembre il collegio dei sindacati aveva chiesto il commissariamento del Maggio per problemi economici, cui si legava a fine gennaio una situazione debitoria di 32 milioni di euro. (continua…)

RESTITUZIONI: quando i privati «fanno» lo Stato

Anche i beni culturali possono festeggiare l’Unità d’Italia. Non grazie allo Stato, presente con sempre maggiori difficoltà, ma grazie ai privati. E, in particolare, alle banche. È proprio in quest’ottica che oggi si apre nella Sala Bianca di Palazzo Pitti e nella Biblioteca del Museo di San Marco, la mostra «Restituzioni. Tesori d’arte restaurati» che giunge alla sua 15ª edizione. (continua…)

Orsanmichele: note sacre tra le statue

Due concerti in meno, uno sponsor in più (la Provincia di Firenze) e una nuova, prestigiosissima location per cinque concerti. Questa, in estrema sintesi, la 31ª Stagione Concertistica dell’Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Giuseppe Lanzetta, il cui programma 2011 è stato presentato ieri. Dal 27 marzo al 17 ottobre sono previsti 13 appuntamenti (per un totale di 21 concerti) che si terranno nell’ex-chiesa di Santo Stefano al Ponte Vecchio, nel cortile del Museo del Bargello, ma soprattutto al primo piano del Museo di Orsanmichele, dove sono in mostra gli originali delle statue esposte nelle edicole esterne dell’antico granaio, oggi museo statale e chiesa. (continua…)