Archive for ottobre, 2011

Libertà di stampa e necessità di (regolare) retribuzione

La libertà di stampa è una gran cosa e, come ogni nobile ideale, si può ad esso far riferimento nei momenti in cui paiono scricchiolare certi principii. Ma gli ideali, i principii e le libertà non possono entrare in contrasto con i diritti (e i doveri) di ogni essere umano. (continua…)

Lo sbando culturale del Comune non risparmia neanche i Medici

In perfetta sintonia con quanto scritto ieri – e cioè che i Musei Civici di Firenze sono senza direttore da 3 settimane e tutto il settore è allo sbando – ecco un nuovo, penoso episodio del difficile rapporto tra il Comune di Firenze e la Cultura. (continua…)

Senza direzione i Musei del Comune

Che la Giunta Renzi – sindaco e assessore Da Empoli in testa – non abbia una gran dimestichezza con la cultura è cosa risaputa. E da venti giorni ce n’è una conferma tangibile. Sono trascorse infatti tre settimane da quando Elena Pianea è passata a dirigere i musei e gli ecomusei della Regione Toscana. (continua…)

PFM In classic: «Vogliamo unire 2 mondi musicali»

Sono trascorsi 42 anni da quando uno dei gruppi simbolo del rock inglese – i Deep Purple – per amore della musica classica del tastierista John Lord, incisero l’album Concert for group and orchestra. Era la prima volta che rock e musica sinfonica univano le forze. Il risultato fu sicuramente interessante, ma il pubblico apprezzò solo in parte l’esperimento. (continua…)

Nuovi depositi degli Uffizi: ecco il tesoro segreto del primo museo d’Italia

Era l’aprile del 2004 quando l’allora direttore della Galleria degli Uffizi, Annamaria Petrioli Tofani, ci fece da Cicerone in un’emozionante visita nel deposito degli Uffizi. Da allora sono trascorsi oltre 7 anni e son cambiati 2direttori della Galleria e un soprintendente al Polo Museale fiorentino. (continua…)

Florens 2012: i «santoni» cercano l’isola che non c’è

Per una volta, una conferenza stampa di Florens era iniziata bene. Giovanni Gentile – che dall’ottobre 2010 è a capo dell’omonima fondazione e sta già lavorando alacremente per la seconda edizione della «Settimana Internazionale dei beni culturali e ambientali» (dal 2 all’11 novembre 2012) – era partito benissimo perché, con grande soddisfazione, aveva illustrato i risultati della prima edizione della «Settimana», ovvero un corposo libro (oltre 300 pagine) con scritti e tantissime fotografie costituenti la testimonianza di 10 giorni di appuntamenti. (continua…)

Modà: «Se capita una collaborazione con Bono Vox & C.»

Prosegue senza sosta il «Viva i Romatici Tour» dei Modà. Alle spalle c’è un’estate di concerti (molti dei quali caratterizzati da sold out) e una vittoria (vera) sfiorata a Sanremo, ma conquistata virtualmente. Stasera (inizio ore 21, ingresso 35/30/26 euro) i Modà sono al Mandela Forum per uno dei concerti più attesi della stagione. (continua…)

Niente Bankitalia per Bini Smaghi: Firenze esulta

Lorenzo Bini Smaghi non andrà a governare a Palazzo Koch. E pare di molto in bilico anche il suo seggiolone alla BCE, poiché i francesi vogliono ascoltare solo «una voce» italiana nel consesso bancario continentale. Cioè quella del neopresidente Mario Draghi. Tutto ciò per Firenze – e per lo stesso Bini Smaghi – può tradursi in un atto positivo. Almeno per due motivi. (continua…)

«Scrivere è come togliersi la maschera»

Attore, regista, sceneggiatore. E ora anche scrittore. Silvio Muccino, a 29 anni, è come se di vite ne avesse già vissute due. Forse anche di più. Chiaro che per uno col suo cognome tutto diventa facile. Anche scrivere un libro che diventa subito un best seller. (continua…)

Maggio: un piano industriale da rebus. E Renzi ottiene dal governo 40 milioni

Dopo le chiacchiere di mercoledì sera in Palazzo Vecchio, il treno. Quello veloce, che porta a Roma, al sottosegretariato della Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta. Ma non per fare altre chiacchiere. No. Bensì per chiedere soldi. Una nuova montagna di soldi da spendere per il Maggio. Più esattamente, per cominciare a completare la costruzione e il funzionamento di quelle parti del Parco della Musica che, inserite nel secondo stralcio, non sono state neanche finanziate. (continua…)