Archive for febbraio, 2012

Firenze: troppe facce di cul…tura

“Esaminati ultimi cinque anni cronaca mondiale et constatata demenziale gestione cultura, economia, politica et vita umana preghiamo Vostra Onnipotenza Divina accogliere nostro accorato appello: urge diluvio Stop”. Questa frase, in forma grafica di telegramma, quasi 40 anni fa campeggiava sulla copertina del libro di Piero Magi e Alberto Fremura, edito da Bonechi, dal titolo appunto Urge diluvio stop.

(continua…)

Se la tv è utile, ma la croce pesante

In principio fu il maestro Manzi, Alberto Manzi. Tra il 1959 e il 1968 condusse sul Canale Nazionale “Non è mai troppo tardi”. Metà italiani imparò a leggere, scrivere ed esprimersi in maniera comprensibile grazie a lui. L’altra metà ebbe la presunzione di saperlo già fare.  (continua…)

Soprintendenza: due anni ai raggi X

Trentuno istituti museali, 700 dipendenti, oltre 20 milioni di euro di entrate annuali e un bel 5,34% di visitatori in più nel 2011 rispetto al 2010. Questi, in estrema sintesi, i numeri positivi del Polo Museale fiorentino che la soprintendente, Cristina Acidini, presenterà domani 22 febbraio 2012, alle 17.30 nel Salone Magliabechiano della Biblioteca degli Uffizi, insieme allo storico dell’arte Philippe Daverio e alla docente universitaria, ordinario di Economia aziendale all’Università di Firenze, Barbara Sibilio. (continua…)

Uffizi da toccare

Tra le opere da “leggere” con le mani ci sono anche il nero Cupido dormiente appartenuto a Lorenzo il Magnifico sin dal 1477, e il leggendario Ermafrodito, dalle forme suggestive. Domani, 21 febbraio 2012, in occasione della “Giornata internazionale del Braille”, all’interno della Galleria degli Uffizi nasce il percorso tattile in autonomia per ipovedenti e non vedenti. (continua…)

Ammannati e Vasari per la città dei Medici

Un libro dedicato all’opera svolta dai “coetanei” Giorgio Vasari e Bartolomeo Ammannati nei confronti di Firenze. Si intitola Ammannati e Vasari per la città degli Uffizi ed è curato da Cristina Acidini e Giacomo Pirazzoli. Il volume, edito da Mauro Pagliai, sarà presentato lunedì 20 febbraio 2012 alle 17 nel Salone Magliabechiano della Biblioteca degli Uffizi alla presenza, oltre che dei due curatori, anche di Antonio Paolucci, Amedeo Belluzzi, Claudia Conforti e Marco Carminati. (continua…)

San Carlo dei Lombardi: torna il dipinto disperso

Su alcune pubblicazioni specialistiche era dato per disperso. Infatti dal 1929 più nessuno l’aveva potuto ammirare. Invece il quadro raffigurante la Presentazione di Gesù al Tempio, dipinto a olio su tela dalle dimensioni notevoli (231,5×168,5 cm) attribuito a Fabrizio Boschi (Firenze 1572-1642) aspettava solo di essere restaurato e ricollocato. (continua…)

Isabella de’ Medici: la sua vera storia in un libro

Normalmente si fa una netta divisione tra testi di storia scritti con metodo «scientifico» – con citazioni, note a pie’ di pagina e talvolta non proprio alla portata di tutti – e altri stilati con taglio divulgativo, meno impegnativi, più discorsivi. Chi riesce nell’ardua impresa di concepire un libro «scientifico», ma con caratteristiche di generale accessibilità, è certamente degno di ammirazione. (continua…)

Il Polo Museale fiorentino ricorda l’Elettrice Palatina

In quell’anno furono cancellate perfino le feste di Carnevale, talmente fu grande il dolore in tutta la città di Firenze. Era infatti il 18 febbraio 1743 quando Anna Maria Luisa de’ Medici – figlia di Cosimo III, sorella Gian Gastone e ultima discendente del ramo granducale della dinastia – chiuse gli occhi per sempre.  (continua…)

Martelli e Davanzati: appuntamenti culturali e un’associazione per sostenerne la divulgazione

Nella galassia dei vari musei, ville, cenacoli etc. costituenti il Polo Museale fiorentino, uno degli ultimi in ordine di apertura è il Museo di Casa Martelli. Per diffonderne la conoscenza e farne apprezzare il fascino dei suoi ambienti restaurati, già dallo scorso anno ha preso il via un ricco programma di appuntamenti culturali, che ha riscosso ampio successo, denominati “I giovedì di Casa Martelli” . (continua…)

Il Maggio? È la slot dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

L’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, da poco presieduto da Jacopo Mazzei, è un istituto sostanzialmente privato. Quindi il proprio cda decide di finanziare i progetti che vuole e nel modo che meglio crede. Ma dal momento che distribuisce le proprie risorse sul territorio toscano (fiorentino in larghissima parte) dove operano anche soggetti pubblici, è chiaro che la scelta “privata” assume ben altro significato ed emergono inevitabilmente quegli istituti che stanno più a cuore all’establishment di via Bufalini 6 – la “nuova” Porta delle suppliche - così come quelli destinati a rimanere nelle sabbie mobili per tutto il 2012. (continua…)