Categoria: Mal Comune nessun gaudio

Da Empoli: mala tempora currunt

Per mezza legislatura del Comune di Firenze è stato assessore alla Cultura. Ha lasciato dei segni indelebili nel solco dell’ignoranza (nel senso di ignorare) a tal punto che il suo successore non ha voluto essere da meno (vedi Gavinana e uccisione di Francesco Ferrucci). (continua…)

Renzi scambia il presidente Napolitano per Peter Pan?

Col sindaco di Firenze, Renzi, non ci si annoia mai. Ecco il testo di un’agenzia appena battuta:

ITALIA 150:RENZI INVITA NAPOLITANO INAUGRAZIONE TEATRO OPERA E’ PREVISTA PER NOVEMBRE, MA MANCANO FONDI PER COMPLETARLO (ANSA) – FIRENZE, 17 MAR – Si e’ parlato anche del completamento del teatro dell’opera di Firenze nel corso del breve incontro che il sindaco Matteo Renzi ha avuto al Quirinale con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in occasione della conclusione delle celebrazioni per i 150 anni dell’unita’ d’Italia. (continua…)

Ringraziamento

Domani, 22 febbraio 2012, è il cinquecentesimo anniversario della morte di Amerigo Vespucci. Grazie sindaco Renzi, grazie di tutto.

L’alfabeto di Da Empoli e quello della Ragionevolezza

Prima di abbandonare il suo ruolo di assessore alla Cultura delComune di Firenze, Giuliano Da Empoli si è divertito a stilare il “suo” alfabeto della Cultura. Per dovere d’informazione lo riporto integralmente ma, per diritto di critica, gli affianco l’alfabeto della Ragionevolezza, dove il tasso di verità è sicuramente più elevato. (continua…)

Belle Arti: «Una volta si facevano controlli. Oggi si sta attenti solo alle emergenze»

Una delle cause del distacco di un’ampia porzione del capitello in cima alla Colonna dell’Abbondanza di piazza della Repubblica va ricercata nel diverso utilizzo del servizio Belle Arti del Comune di Firenze, responsabile della conservazione del monumento. (continua…)

Cultura: Ventrella in pole dopo l’interim di Renzi

Quella che è appena iniziata è probabilmente l’ultima settimana di Giuliano Da Empoli come assessore alla cultura del Comune di Firenze. Il sindaco Renzi ha infatti deciso di riprendersi le deleghe della cultura e della contemporaneità per tenerle – pare – per un lungo periodo, al termine del quale sarà nominato il successore di Da Empoli. (continua…)

Anche la cultura è un bene primario

Quello di «piegare» la tutela dei beni culturali alle necessità della società sta diventando un vizio. E l’assessore Mattei non è diverso dai manager della Laika che hanno preteso (e, quel che è peggio, ottenuto) di «spostare» i resti di una casa etrusca e di una villa romana in altra sede. (continua…)

Lo sbando culturale del Comune non risparmia neanche i Medici

In perfetta sintonia con quanto scritto ieri – e cioè che i Musei Civici di Firenze sono senza direttore da 3 settimane e tutto il settore è allo sbando – ecco un nuovo, penoso episodio del difficile rapporto tra il Comune di Firenze e la Cultura. (continua…)

Senza direzione i Musei del Comune

Che la Giunta Renzi – sindaco e assessore Da Empoli in testa – non abbia una gran dimestichezza con la cultura è cosa risaputa. E da venti giorni ce n’è una conferma tangibile. Sono trascorse infatti tre settimane da quando Elena Pianea è passata a dirigere i musei e gli ecomusei della Regione Toscana. (continua…)

Da Empoli perde il treno della cultura

È l’assessore al nulla. Nel senso che non fa nulla (o quasi), in aula non risponde alle domande che riguardano le deleghe lui assegnate e gli equilibrismi verbali delle sue affermazioni sono degni di un affabulatore. Giuliano Da Empoli, assessore alla cultura e alla contemporaneità del Comune di Firenze, è sempre più evanescente in città. (continua…)