Categoria: Nuovi Uffizi

Uffizi: aperte otto nuove sale. Record di visitatori nel 2011

Sono trascorsi 5 anni e mezzo dalla consegna degli spazi per il cantiere e 4 anni e mezzo dall’ultima conferenza stampa, ma ieri – finalmente – le prime 8 sale dei Nuovi Uffizi sono state presentate alla stampa. Si tratta di altri 480 mq di superficie museale che vanno ad aggiungersi agli attuali 5400 mq e che a fine lavori -che la soprintendente Marino indica prevedibile per la fine del 2014 – diventeranno 12mila mq. (continua…)

Uffizi, Cecchi inaugura le otto nuove sale

Finalmente ci siamo. Il prossimo 17 dicembre sarà il neo sottosegretario del Ministero per i Beni e le Attività culturali, Roberto Cecchi, ad inaugurare le otto sale dei Nuovi Uffizi dedicate ai pittori stranieri (anche se in effetti saranno nove, perché una sarà divisa in due da una sorta di separé). (continua…)

«Sale degli stranieri ai Nuovi Uffizi? Sconcertante il ritardo di un anno»

Lo definisce «sconcertante» il ritardo che sta caratterizzando la consegna delle otto sale che saranno dedicate ai pittori stranieri, nell’ambito dei lavori per la realizzazione dei Nuovi Uffizi. A Giorgio Pappagallo, «storico» direttore del cantiere fino al 2 febbraio 2010 (poi reintegrato tra il 16 marzo e il 20 aprile dello stesso anno), abbiamo chiesto di commentare alcune situazioni poco chiare che si stanno rivelando agli Uffizi. (continua…)

Pochi spazi pubblicitari: la Ser.Com. non garantirà il restauro del Vasariano

Il restauro impiantistico del Corridoio Vasariano torna ad essere un «desiderio» e non una certezza. La delibera comunale approvata lo scorso 3 maggio, e dedicata al «progetto per l’installazione di impianti pubblicitari sulle strutture del cantiere dei Nuovi Uffizi », ha di fatto “cancellato” i due maxi schermi posti sui lati Arno e Piazza della Signoria dell’enorme torre metallica di servizio del cantiere, riducendo del 60% le potenzialità della Ser.Com., azienda di comunicazione che alla fine del 2007 aveva sottoscritto un accordo con il Ministero per i beni culturali, allora retto da Sandro Bondi e oggi da Giancarlo Galan, per il reperimento di 5 milioni di euro. (continua…)

Nuovi Uffizi: ritardi ormai cronici

Il commento più salace lo pronuncia un dipendente del Polo Museale fiorentino: «Il cantiere dei Nuovi Uffizi? È la Salerno- Reggio Calabria dei beni culturali ». Il riferimento è alla lentezza dei lavori, al senso di nausea che provoca l’altissima torre metallica (alias «macchina di cantiere») che campeggia nel piazzale degli Uffizi ormai da cinque anni e non si sa ancora per quanto tempo resterà lì. (continua…)

Galan: «I Nuovi Uffizi sono una delle priorità del mio mandato»

La fiammella della speranza, in effetti, l’ha accesa qualche giorno fa il segretario generale del Ministero per i beni e le attività culturali, Roberto Cecchi. Prendendo la parola al convegno «Tutela e fruizione » organizzato dalla Fondazione Nuova Antologia, Cecchi parlò di «fondi disponibili», ovvero dell’esistenza di complessivi 34 miliardi di euro di risorse provenienti dalla Ue nella disponibilità delle Regioni, per il periodo 2007-2013 «che però non vengono spesi». (continua…)

Nuovi Uffizi: arrivano soldi «insperati»

«Meno male che è intervenuto il Ministero per i beni e le attività culturali. Ci ha evitato un bel pasticcio ». A distanza di due giorni dall’annuncio che per i Nuovi Uffizi arriveranno 12 milioni di euro, la soprintendente Alessandra Marino (che nella vicenda gioca il ruolo di stazione appaltante) non nasconde la sua soddisfazione. Quelli che arriveranno nelle casse di Palazzo Pitti sono fondi cosiddetti «perenti», cioè restituiti due anni fa al ministero dell’Economia perché era scaduto il quinquennio entro il quale le soprintendenze erano tenute a spendere i soldi via via assegnati. (continua…)

Colonne ipertecnologiche veglieranno sui Nuovi Uffizi

Il Ministero per i beni culturali e la Soprintendenza per i beni architettonici di Firenze non si preoccupano di far sapere cosa accade (da quasi 5 anni!) all’interno del cantiere dei nuovi Uffizi e allora le notizie bisogna cacciarle. L’ultima novità riguarda un apparato che vigilerà all’interno di ogni sala dei Nuovi Uffizi. Si tratta di vere e proprie «colonne tecnologiche » che, incassate nel muro vicino a ogni varco d’accesso alle sale, sarà una sorta di apparato multisensoriale davvero all’avanguardia. (continua…)

Nuovi Uffizi: comunicazione da… restaurare

Eppure ci voleva così poco. Un fax o una mail con un invito a una conferenza stampa, et voilà… i fiorentini sarebbero stati più rispettati. Invece si continua a prenderli in giro, a non informarli correttamente e, soprattutto, senza puntualità e completezza. L’ultima conferenza stampa – occasione in cui i giornalisti hanno la possibilità di fare il loro mestiere davvero – sui nuovi Uffizi risale al giugno 2007. Oltre3 anni e mezzo fa. Da allora ne sono accadute di cose ma nessuno si è preoccupato di comunicarle alla città. (continua…)